dokdo

Centro risorse mediali

Scaricare il PDF “Dokdo, una meravigliosa isola della Corea”

Giurisdizione della Corea su Dokdo

home > Centro risorse mediali > Dokdo, la prima vittima dell'aggressione della Corea da parte del Giappone > Giurisdizione della Corea su Dokdo

print facebook twitter Pin it Post to Tumblr
  • 1
  • 2

Rapporto di Shim Heung-taek

Rapporto di Shim Heung-taek (29 marzo, 1906)

〔Traduzione〕

Rapporto speciale
Il rapporto di Shim Heung-taek, magistrato della contea di Uldo riporta che:
Dokdo, di competenza di questa contea, che dista oltre 100 li. Il quarto giorno di questo mese, alla quinta ora (tra le sette e le nove del mattino) una nave a vapore ha attraccato al molo di Dodong-po; un gruppo di funzionari giapponesi è giunto all'ufficio amministrativo di contea e ha riferito di essere in visita per ispezionare Dokdo, divenuta ormai territorio del Giappone. Il gruppo era formato dal magistrato dell'isola di Oki della prefettura di Shimane, Higashi Bunsuke, dal segretario Jinzai Yoshitaro, dal capo ispettore fiscale Yoshida Heigo, dal capitano della stazione di polizia, Kageyama Iwahachiro, da un poliziotto, da un membro del consiglio, da un medico, da un ingegnere e, oltre a loro, da una decina di accompagnatori. Per prima cosa essi si sono informati sul numero di famiglie, sulla popolazione locale e sulla consistenza del territorio e dei prodotti. Poi hanno chiesto quanti fossero i membri dell'amministrazione e il bilancio delle spese. Essi hanno preso nota di informazioni relative a ogni genere di faccenda e poi hanno lasciato l'isola. Sottopongo alla vostra attenzione questa vicenda riferendovi quanto è capitato, con l'augurio che facciate luce sull'accaduto.

29 aprile del decimo anno dell'era Gwangmu (1906)

Lee Myeong-rae, Governatore in carica della provincia del Gangweon e Magistrato della contea di Chuncheon
All'onorevole Vice Primo ministro in carica del Consiglio di Stato

〔Testo originale〕

Original Text